Get Adobe Flash player
Home Casi Giudiziari È violenza sessuale sedurre la paziente compulsiva
Condividi

È violenza sessuale sedurre la paziente compulsiva

Casi Giudiziari

E’ violenza sessuale avere rapporti carnali con la paziente affetta da disturbi della personalità di tipo compulsivo. Così la recentissima sentenza della Corte di Cassazione ( sentenza n. 1600/2013) conferma quanto già statuito nei primi due gradi di giudizio, quando lo psicoterapeuta era stato giudicato colpevole di violenza sessuale per aver avuto rapporti con la paziente, bulimica con disturbi compulsivi. I giudici, infatti, avevano ritenuto che l’uomo avesse abusato delle condizioni di inferiorità psichica della persona offesa, che la CTU aveva considerato assolutamente non in grado di intrattenere relazioni sentimentali o sessuali in maniera sana.
Il medico si era difeso sostenendo di aver avuto una relazione con una donna consenziente e di non averla forzata in alcun modo, anche perché – proseguiva – il disturbo non incideva sulla sua facoltà di determinazione delle scelte personali, tanto che la stessa avrebbe addirittura desiderato proseguire la storia.
I Giudici di Palazzo Cavour non l’hanno pensata allo stesso modo: il medico non poteva ignorare gli effetti del transfert fra lo psicoterapeuta e la paziente, nello specifico la sua intensità nei malati compulsivi, ed avrebbe dovuto essere in grado di valutare la situazione di vulnerabilità in cui si trovava la donna e la conseguente situazione di dipendenza che si sarebbe instaurata. Secondo la Suprema Corte il professionista aveva abusato dello stato di inferiorità della donna in modo permanente e continuo per conseguire l’accesso ad una attività sessuale che altrimenti gli sarebbe stata preclusa. Ciò aveva significato la violazione della capacità della donna di determinarsi liberamente.
Da qui la ritenuta legittimità della condanna ex art. 609bis c.p. e il conseguente risarcimento dei danni, valutato in complessivi € 30.000,00.

 
Articoli Correlati
Seguici su Facebook    Seguici su Twitter    Feed Rss Atom    Seguici su Google +    Guarda i nostri video

HOME | MAPPA DEL SITO | POLITICA | ECONOMIA | CRONACA | CULTURA E SOCIETA' | SPORT | LIBRI | DIRITTO E ROVESCIO | CASI GIUDIZIARI

LOGIN | WEBMAIL | LA REDAZIONE