Get Adobe Flash player
Home Casi Giudiziari Il Fondo di garanzia delle vittime della strada risarcisce solo il danno alla persona
Condividi

Il Fondo di garanzia delle vittime della strada risarcisce solo il danno alla persona

Casi Giudiziari

In caso di sinistro causato da un veicolo non identificato né identificabile, la responsabilità del Fondo di Garanzia delle vittime della strada è limitata al risarcimento dei soli danni alla persona, non potendo in alcun modo estendersi a quelli alla vettura. Lo ha specificato la terza sezione civile della Corte di Cassazione con la sentenza n. 19581 dell’agosto scorso, intervenuta su ricorso di Fondiaria S.A.I. S.p.a. – all’epoca dei fatti impresa designata dal Fondo – con riferimento alla pronuncia del Tribunale di Teramo che, in grado di appello, aveva condannato l’impresa a risarcire ad un autista investito da un’auto pirata sia i danni alla persona che quelli alla macchina, periziati da idonea C.T.U.. Secondo gli Ermellini, invece, il dettato normativo di cui alla Legge 990/1969 è chiaro: tali disposizione, sostanzialmente riprodotta nel D. Lgs. 209/2005 (codice delle assicurazioni) esclude categoricamente dal novero dei danni risarcibili, in caso di investimento ad opera di un veicolo non identificato, il danno alla vettura, dovendosi estendere la responsabilità dell’impresa designata al solo danno alla persona e, quindi, a quello morale e biologico. 

 
Articoli Correlati
Seguici su Facebook    Seguici su Twitter    Feed Rss Atom    Seguici su Google +    Guarda i nostri video

HOME | MAPPA DEL SITO | POLITICA | ECONOMIA | CRONACA | CULTURA E SOCIETA' | SPORT | LIBRI | DIRITTO E ROVESCIO | CASI GIUDIZIARI

LOGIN | WEBMAIL | LA REDAZIONE