Get Adobe Flash player
Home Casi Giudiziari Rigide condizioni per l’uso esclusivo della cosa comune condominiale
Condividi

Rigide condizioni per l’uso esclusivo della cosa comune condominiale

Casi Giudiziari

È lecito usufruire in via esclusiva della cosa comune in via esclusiva della cosa comune solo se non se ne altera la destinazione d’uso e unicamente nella misura in cui si lascia agli altri condomini la possibilità di godere del bene. Torna così a pronunciarsi la Cassazione in ordine alle agguerriti liti condominiali, che hanno visto questa volta insorgere alcuni proprietari di appartamenti posti nello stesso stabile contro un condomino che aveva realizzato nel vano scale un ripostiglio per l’installazione di una caldaia privata. Gli Ermellini hanno ritenuto fondati i motivi del ricorso avanzati dai condomini contrari alla modifica, statuendo che al singolo condomino è consentito servirsi in modo esclusivo di parti comuni dell’edificio soltanto alla duplice condizione che il bene, nelle parti residue, sia sufficiente a soddisfare anche le potenziali, analoghe esigenze dei rimanenti partecipanti alla comunione e che lo stesso, ove tutte le predette esigenze risultano soddisfatte, non perda la sua normale ed originaria destinazione, per il cui mutamento è necessaria l’unanimità dei consensi (Cass. Civ. Sez. II, 192050/2011). Nello specifico il giudice nomofilattico  ha evidenziato come non solo la corte territoriale non avesse considerato la fattibilità o meno di un uso potenzialmente paritetico del vano scala da parte di tutti i condomini (installazione di tanti ripostigli quanti erano i partecipanti), ma soprattutto non avesse considerato l’incompatibilità dell’opera realizzata con l’originaria destinazione d’uso della cosa comune, ovvero l’accesso alle singole proprietà individuali. Sentenza dunque cassata quella della corte territoriale, alla quale è stata rinviata la questione con l’invito a decidere attenendosi al disposto principio di diritto.

 
Articoli Correlati
Seguici su Facebook    Seguici su Twitter    Feed Rss Atom    Seguici su Google +    Guarda i nostri video

HOME | MAPPA DEL SITO | POLITICA | ECONOMIA | CRONACA | CULTURA E SOCIETA' | SPORT | LIBRI | DIRITTO E ROVESCIO | CASI GIUDIZIARI

LOGIN | WEBMAIL | LA REDAZIONE