Get Adobe Flash player
Home Casi Giudiziari Sì all’indennizzo per i danni del vaccino contro il morbillo
Condividi

Sì all’indennizzo per i danni del vaccino contro il morbillo

Casi Giudiziari

Hanno diritto ad un indennizzo tutti quelli che hanno subito danni irreversibili a seguito di vaccinazione contro il morbillo, la parotite e la rosolia. Dopo il caso sollevato dal Tribunale di Ancona per una bambina che, a seguito del vaccino contro il morbillo (“Morupar” poi ritirato dal commercio), aveva avuto una necrolisi epidermica tossica, con trombosi venosa della femorale iliaca, la Corte Costituzionale con la sentenza n. 107 del 26 aprile scorso ristabilisce un equilibrio tra il danno provocato e la causa scatenante e dichiara illegittimo l’art. 1 comma 1 della legge 25.02.1992 n. 210 (indennizzo a favore dei soggetti danneggiati da complicanze di tipo irreversibile a causa di vaccinazioni obbligatorie, trasfusioni e somministrazioni di emoderivati) nella parte in cui non prevede il diritto ad un indennizzo anche per i danneggiati dal vaccino contro le malattie infettive del morbillo, la parotite e la rosolia. In presenza di diffuse e reiterate campagne di comunicazione a favore della pratica di vaccinazioni, sostiene la Consulta, la scelta adesiva dei singoli di sottoporsi al trattamento raccomandato, al di là delle particolari e specifiche motivazioni, è di per sé obiettivamente votata alla salvaguardia anche dell’interesse collettivo. 

Ne discende che quando si verificano complicanze di tipo permanente a seguito di tali vaccinazioni – anche se solo raccomandate e non imposte dalla legge – deve essere la collettività ad accollarsi l’onere del pregiudizio individuale. Sarebbe irragionevole – specificano i Giudici – permettere alla collettività, tramite gli organi competenti, di imporre o anche solo sollecitare comportamenti diretti alla protezione della salute pubblica, senza che essa non debba poi rispondere reciprocamente delle conseguenze pregiudizievoli per la salute di coloro che si sono uniformati.

 

 

 
Articoli Correlati
Seguici su Facebook    Seguici su Twitter    Feed Rss Atom    Seguici su Google +    Guarda i nostri video

HOME | MAPPA DEL SITO | POLITICA | ECONOMIA | CRONACA | CULTURA E SOCIETA' | SPORT | LIBRI | DIRITTO E ROVESCIO | CASI GIUDIZIARI

LOGIN | WEBMAIL | LA REDAZIONE